Si può parlare di valorizzazione del fiume Calore con auto per il fuoristrada e quad nelle sue immediate vicinanze? La polemica scoppiata tra la LIPU Benevento e l’associazione Amici del Rione Ferrovia affiancata da due associazioni di fuoristrada – ATTO 1

Al Coordinatore del Corpo Forestale dello Stato
per la provincia di Benevento
dott. Evaristo Ferrantino

Al Responsabile del N.I.P.A.F. del Corpo Forestale dello Stato
per la provincia di Benevento
ing. Augusto De Luca

Al Comandante del Comando Stazione di Benevento
del Corpo Forestale dello Stato
com. Ubaldo Pozzuto

Oggetto : verifica compatibilità attività di trial con l’esigenza di tutela dell’ecosistema fluviale

Il sottoscritto arch. Marcello Stefanucci, nato il (omissis) a (omissis) ed ivi residente alla (omissis), in qualità di delegato della LIPU per la provincia di Benevento, essendo venuto a conoscenza di un’attività di trial che si svolgerà sabato 3 ottobre e domenica 4 ottobre 2009 nell’ambito di una manifestazione organizzata al Rione Ferrovia di Benevento con allestimento di un “Villaggio Off-Road” tra via dei Longobardi e il fiume Calore (si allega fotocopia della pagina de “il Sannio Quotidiano” del 3 ottobre 2009 in cui è riferita la notizia) e conoscendo in cosa consiste la citata pratica sportiva, a tal proposito si riporta la definizione tratta dall’Enciclopedia Wikipedia:
Il Trial è prettamente una specialità del motociclismo e del ciclismo sportivo che a volte viene effettuata anche con altri tipi di veicoli a 4 o più ruote.

(allegata foto di competizione internazionale di truck trial)

Il nome della specialità deriva dalla contrazione del termine in inglese Try All cioè prova tutto e dà subito l’idea dello spirito base della competizione, il provare a superare tutti gli ostacoli, che siano essi naturali, affrontati nelle prove outdoor, oppure artificiali, specifici delle gare indoor;
CHIEDE
innanzitutto di verificare dove tale attività verrà sviluppata e in che modalità si svolgerà, quindi di verificare anche la compatibilità dell’iniziativa con la tutela dell’ecosistema fluviale.
Si ricorda che lungo il fiume Calore, per un lungo tratto (circa 15 km) a monte e a valle di Benevento, è stata istituita un’Oasi di protezione dall’ultimo Piano Faunistico Venatorio Provinciale (adottato dal Consiglio Provinciale nel febbraio 2008) e che il fiume Calore risulta corridoio ecologico trasversale principale (costa-Appennini) nel Piano Territoriale Regionale (PTR) della Campania e corridoio ecologico di importanza regionale nel Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) redatto dalla Provincia di Benevento.
Inoltre tale attività è decisamente incompatibile con la manifestazione “Birdwatching in città – Lungo il fiume Calore a Benevento dall’ansa fluviale di Cellarulo a quella di Pezzapiana-Ponticelli”, organizzata domenica 4 ottobre 2009 dalla sezione LIPU di Benevento in occasione dell’European Birdwatch, che invece rispetta la fauna selvatica e gli habitat nell’ambito dell’ecosistema fluviale.
Si aspettano riscontri rapidi a tale missiva vista l’immediatezza dell’evento: arch. Marcello Stefanucci tel. cell. (omissis).

Benevento, 3 ottobre 2009

Cordialmente
arch. Marcello Stefanucci
(delegato LIPU per la provincia di Benevento)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...